Hai un sito web “vintage”? Scopri se è arrivato il momento di rinnovarlo!

Facebook 0
Google+ 0
Twitter
LinkedIn 0
WhatsApp
Email
Sito web vintage

Sito web vintageOggi voglio condividere con te un pensiero che mi è venuto in mente un’ora fa quando sono andato dal mio barbiere Gino (nome di fantasia).

Gino è un signore anziano, di una certa età che penso che faccia il barbiera da quando era poco più che adolescente.
Avete presente quelle persone che iniziano una professione da giovani e poi la mantengono ben oltre la pensione?
Ecco, io penso che Dino faccia il barbiere da 50 anni, da quando ne aveva 18…

Sapete il motivo del perché penso che Gino lo faccia da sempre?

L’unico motivo non è per la professionalità con con cui mi taglia i capelli (è davvero bravo!), ma per il fatto che il suo negozio è rimasto IDENTICO da almeno 20 anni.
E’ impressionante, quando si varca la soglia del suo negozio, si fa un tuffo nel passato.
Sembra di entrare in un film.
Le sedie, gli specchi, gli strumenti sembrano far parte di un’epoca passata.
Ci sono delle cartoline appese e delle brochure che sono talmente sbiadite che ormai non si leggono più neanche le scritte!
A me piace un casino andare da Gino perché non ti chiede l’appuntamento (basta presentarsi e se non ha gente ti fa subito) e inoltre perchè in 20 minuti sei fuori e costa solo dieci euro.

Forse tu ti starai chiedendo perché ti sto raccontando tutto questo…

Il motivo è che quando navigo sul web, a volte, finisco in dei siti web talmente vecchi che mi sembra di entrare dal mio barbiere Gino!
Li riconosci subito, non c’è bisogno che te li descriva o che te ne indichi qualcuno.

Sono fatti male, hanno le immagini sgranate e stupide gif animate che distraggono.

Alcuni hanno addirittura delle musichette che partono in automatico quando li vai a visitare.

Piccola parentesi: il tuo sito Web non deve avere nessun elemento che distragga, quindi assolutamente NO a immagini in movimento e NO a musichette!

Le musichette poi non dovrebbero MAI esserci (soprattutto quelle che partono in automatico), perché è probabile che il tuo sito Web sia visitato mentre la persona è in ufficio e stia “lavorando”.

Non ci devono essere elementi  che distraggono perché l’utente deve leggere con attenzione i contenuti testuali se volete che compia le azioni che avete pianificato (per esempio mandarvi una mail per contattarvi o scaricare un ebook gratuito).

Ora veniamo alla domanda che tutti fanno quando gli si fa notare che il loro sito web è vecchio.

“Perchè devo rinnovare un sito web vecchio?”

Rispondere a questa domanda non è facile, perché capita che alcuni siti web anche se sono vecchi, sono fatti veramente bene e non ha senso modificarli!

Esatto, è così. Se andate in qualsiasi Web Agency, quasi tutte vi diranno che il sito web va assolutamente rinnovato per stare al passo con i tempi, per vendere di più, per presentarsi meglio ecc…questo perché loro ci guadagnano a fare i siti web e raramente vi diranno le cose come stanno.

Infatti ci sono dei casi in cui devi metterci mano assolutamente (dopo li vediamo uno per uno), e altri casi in cui è meglio non toccare niente.

Comunque, torniamo a noi.

Innanzitutto, nel Web non esiste la parola vecchio. Vecchio rispetto a cosa?

Un sito Web realizzato cinque anni fa è vecchio? Quanti anni devono passare per considerare il sito Web vecchio? 2 anni, 5 o forse dieci?

La parola Vecchio non esiste, piuttosto deve esistere la parola “funziona o non funziona per lo scopo che hai in mente“.

E’ questa la distinzione principale. E’ molto meglio un sito web vecchio che funziona rispetto ad un sito web “nuovo” che non funziona. Siamo d’accordo?

Bene, continuiamo con il ragionamento e vediamo quali sono i passaggi fondamentali per capire quando rinnovare il proprio sito web.

Motivo numero 1: Il Sito Web non funziona per lo scopo che hai in mente.

Questo è la causa numero uno. Il sito Web non fa quello che vogliamo che faccia.

Per esempio, se siete proprietari dell’Hotel Torino a Rimini (nome di fantasia) e volete che le persone trovino il numero di telefono quando cercano su google la parola chiave “hotel torino rimini”, vi basta un sito Web vetrina di poche pagine, l’importante è che sia presente ben evidente il numero di telefono. Non importa se è vecchio o nuovo, se la sua funzione che avete in mente la svolge non avete bisogno di cambiarlo.

Se una persona cerca su google “hotel torino rimini” già vi conosce, non sta a guardare se il sito web è vecchio o nuovo. Vuole chiamare per prenotare o al limite per guardare le promozioni o il listino prezzi di quest’anno.

Discorso diverso se volete che le persone arrivino sul vostro sito web digitando la parola chiave “hotel a rimini”e scelgano il vostro hotel piuttosto che un altro.

Tra questi due esempi c’è un’enorme differenza.

Nel primo caso, il sito web vecchio può andare bene, nel secondo caso, visto che il sito web ha lo scopo di “vendere” il vostro prodotto o servizio a gente che non vi conosce, se è fatto male il potenziale cliente uscirà senza pensarci due volte.

Conoscete il vecchio modo di dire: “E’ la prima impressione quella che conta?”

Quasi sempre le persone hanno “la prima impressione” della tua azienda visitando il tuo sito web perché è una delle prime cose che vedono.

E se il vostro sito Web dà una brutta impressione di voi, cambiatelo, a prescindere che sia vecchio o nuovo.

Per capire se un sito web “funziona”, la prima cosa da fare è tracciare le conversioni che porta (per approfondire ho scritto un articolo che parla di traffico web e conversioni) e per fare questo dovete assicurarvi che il vostro sito sia collegato a Google Analytics e imparare a leggere e interpretare le statistiche.

Motivo numero 2: Il sito Web è lento da navigare

La cosa divertente, in questo caso, è che i siti web molto vecchi sono delle vere e proprie schegge da navigare perchè sono siti Web statici!

Un sito Web statico è, nella stragrande maggioranza di casi, un vero e proprio fulmine!

Se il vostro sito Web è relativamente recente, è molto probabile che sia un Sito Web dinamico e, se la web agency (o sviluppatore web freelance) lo ha realizzatolo male, è probabile che sia lento (anche se, in apparenza, sembra semplice e spoglio da effetti grafici).

Il tuo sito web deve essere veloce da navigare, la gente nel web non ha tempo da perdere.

Aspettare non piace a nessuno, quindi quello che succede è che la gente abbandona il vostro sito per andare su quello dei concorrenti (e addio vendita!).

Motivo numero 3: Non puoi aggiungere da solo i tuoi contenuti (foto, video, offerte, post)

Se volete un sito Web vetrina che non volete aggiornare spesso, va bene anche un sito web statico, ma se volete aggiungere o modificare i contenuti avete bisogno di un sito web dinamico e che possiate aggiungere e modificare i contenuti da soli in autonomia, senza coinvolgere la Web Agency che vi ha realizzato il sito.

Se per qualsiasi modifica dovete chiedere ogni volta alla Web Agency, il vostro sito web è da cambiare.

Ve lo dico subito, questo è un modo subdolo che adottano alcune Web Agency per tenervi al guinzaglio e costringervi a far pagare ogni modifica.

Motivo numero 4: Il sito Web non è responsive e molte visite provengono da mobile

SE, e dico solo SE, una buona parte dei vostri visitatori accede al tuo sito Web mediante mobile (tablet o smartphone), il vostro sito deve essere un sito web responsive (o avere la versione mobile del sito web). Se non conosci la differenza, ho realizzato un articolo che spiega la differenza tra sito web responsive e sito web mobile.

Siamo arrivati alla fine dell’articolo, spero che ti sia piaciuto e che tu abbia capito quando cambiare un sito Web.

Di solito le Web Agency per ovvi motivi, spingono a fartelo cambiare anche quando non ce n’è bisogno ma tu ora, hai qualche elemento in più per poter ragionare con la tua testa.

A presto!

Marco

Facebook 0
Google+ 0
Twitter
LinkedIn 0
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Presto disponibile per il download l'ebook gratuito "Acquisire clienti dal web". Resta sintonizzato!