Quali sono le differenze tra un sito web e un blog?

Facebook 0
Google+ 0
Twitter
LinkedIn 0
WhatsApp
Email
differenze tra un sito web e un blog

differenze tra un sito web e un blogCi sono delle sostanziali differenze tra un sito web e un blog e oggi voglio chiarirle una volta per tutte perchè ho notato che c’è parecchia confusione sull’argomento.

C’è una grossa confusione perché da qualche anno a questa parte, qualsiasi Web Agency o qualsiasi persona che si interessa di Web (io compreso), proclama a gran voce che si deve aprire un blog, senza spiegare in maniera chiara e univoca che cos’è.

Per chiarezza e onestà intellettuale, la “cultura del blog” in Italia l’ha portata Frank Merenda (o per lo meno lui è la persona che l’ha diffusa).

Iniziamo a entrare nel vivo dell’argomento.

Differenze tra un sito web e un blog : realizzazione tecnica

Dal punto di vista della realizzazione tecnica, non ci sono differenze tra un sito web e un blog se, e solo se, utilizzi un CMS (come per esempio WordPress).

Se non sai che cos’è WordPress ho scritto un articolo a riguardo.

Infatti, spesso, realizzare un blog costa più o meno come realizzare un sito Web.

Quello che cambia tra un blog e il sito Web è la modalità (e gli obiettivi) con cui vengono utilizzati questi due strumenti. In buona sostanza, cambia completamente la strategia di web-marketing adottata.

differenze tra un sito web e un blog : strategia di marketing

Se da un lato non ci sono differenze tecniche tra realizzare un sito web e un blog, dal punto di vista strategico c’è un’ENORME differenza.

In un sito web ci sono una serie di informazioni relative all’azienda (o al professionista) tra cui:

  1. Contatti (numero di telefono, via, ecc…)
  2. Dove siamo
  3. La descrizione dei prodotti o dei servizi offerti
  4. Sezione News
  5. Collegamenti ai social network (per esempio Facebook)

In genere il sito web così strutturato viene fatto una volta dalla Web Agency e lasciato lì per anni. In casi sporadici è possibile inserire delle foto, aggiornare il listino prezzi, inserire qualche news.

Se hai un’attività commerciale (o sei un libero professionista) un sito web nel 2016 lo devi avere.

Questo perchè se una persona ti cerca su google, almeno trova subito i tuoi contatti (mail, numero civico, numero di telefono…) e in più si fa un’idea ben precisa di quello che vendi.

Tendenzialmente un sito Web è un qualcosa che fai realizzare e che poi lasci lì, al suo destino.

E’ utile? Assolutamente sì, per i motivi che ti ho citato prima.

Che cos’è un blog?

In realtà un blog, dal punto di vista tecnico, è un sito web ma con due principali differenze:

La prima differenza è che se apri un blog, da parte tua c’è l’intenzione di scrivere dei contenuti in maniera costante e ripetuta (non c’è nulla di più triste che vedere un blog senza contenuti. Per contenuti intendo articoli e post (come questo che stai leggendo). Da parte tua è un grosso investimento di tempo. La parola chiave del blog è SCRIVERE.

Scrivere un blog porta i suoi frutti, ma di sicuro non subito. Ci vuole tempo, costanza e tanto lavoro. Soprattutto perché quasi sicuramente all’inizio i tuoi primi 30 articoli saranno veramente “bruttini”. Con il tempo poi, man mano che scrivi, diventerai sempre più bravo e, se ti ci applichi seriamente, inizierai a scrivere dei pezzi che la gente non vede l’ora di leggere.

A proposito se sei un ragazzo/ragazza che scrive spesso su Facebook ti consiglio di aprire un blog personale.

Se non ti piace scrivere, non ne hai voglia e non vuoi perder tempo, lascia stare, NON aprire un blog e fai realizzare un semplice sito web vetrina.

La seconda grossa differenza è che, con un blog, apri un canale di comunicazione tra te e chi visita il tuo sito web. Infatti, alla fine di ogni articolo le persone possono commentare e dire quello che pensano. E tu puoi rispondergli, generando così un dibattito e una discussione.

Anzi, quando la gente inizia a commentare i tuoi articoli, è un chiaro segno che stai iniziando a scrivere qualcosa di decente.

Se sei un professionista o hai un’attività commerciale, la strategia che ti consiglio è quello di realizzare un sito web in WordPress e, all’interno, inserire la sezione blog.

“Ma non posso realizzare un sito web vetrina e poi scrivere i post su Facebook?”

Sì, puoi farlo, ma ci sono una serie di considerazioni da fare. Innanzitutto il Blog è tuo, mentre la pagina Facebook no. Te lo ripeto perché questo passaggio è molto importante: i contenuti che inserisci all’interno del blog sono tuoi, mentre quello che scrivi su Facebook è di Facebook. E poi sono due strumenti completamente diversi e che devono essere utilizzati in sinergia.

Se tu scrivi un post sul blog, tu crei una pagina Web che può essere visitata dalle persone anche a distanza di anni, mentre se scrivi oggi un post su Facebook, probabilmente domani verrà perso in mezzo ad altre migliaia di articoli e sarà perso per sempre.

Facciamo questo esempio. Prendiamo l’articolo che sto scrivendo in cui spiego le differenze tra un sito web e un blog. Per scriverlo ci sto mettendo 3 ore di tempo (quindi per me è un investimento di tempo ed energia).Una volta che l’ho scritto però, ho creato una pagina web che sarà sempre a mia disposizione e a disposizione delle persone che la visiteranno.

Il vantaggio è duplice:

  • Se una persona cerca su google differenze tra un sito web e un blog, è probabile che trovi la mia pagina e il mio sito web (o perlomeno lo spero)
  • Se una persona mi chiede le differenze tra un sito web e un blog, non mi basterà far altro che indicargli l’indirizzo di questa pagina Web che stai leggendo

differenze tra un sito web e un blog : conclusioni

Ricapitolando, dal punto di vista della realizzazione tecnica non ci sono differenze e anche il costo è abbastanza simile.

Quello che cambia è la strategia che intendi adottare: se hai tempo e voglia di scrivere, ti consiglio di aprire un blog (se sei un professionista e hai un’attività commerciale, ti consiglio di inserire il blog all’interno del sito web). Se scrivi post su facebook, a maggior ragione ti consiglio di aprire un blog personale (e smettere di regalare contenuti a Facebook).

Se non hai tempo e voglia di scrivere, fai realizzare un sito web e, al limite, chiedi la possibilità di inserire la sezione news o di inserire delle foto.

Spero che sia chiaro, in caso negativo fammelo sapere nei commenti!

Facebook 0
Google+ 0
Twitter
LinkedIn 0
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Presto disponibile per il download l'ebook gratuito "Acquisire clienti dal web". Resta sintonizzato!